Minestra di cavolo nero, erbette, cicoria e legumi

~ Scroll down for the English version! ~

Questo 2021 ha segnato l’avvio di un nuovo periodo della mia vita. I primi esami all’università, lo stage per la scuola serale, un trasloco di mezzo e ogni tanto – zone variopinte permettendo – un po’ di lavoro. Una delle cose che mi mancherà del passato sarà non poter assistere allo spettacolo del consueto albero di albicocche nel giardino mentre decreta l’inizio della primavera. Dovreste vederlo: è bellissimo, tutto ricoperto di fiori bianchi screziati di rosa, unico a regnare in mezzo a timidi steli d’erba verde. In questo momento penso stia lottando imperterrito contro svariate raffiche di vento.

Crogiolandomi nel ricordo, mi sono ritrovato anch’io a fare i conti con quest’aria frizzantina portata dal vento. Uscire di casa per andare a prendere gli ultimi pacchi mi è costato qualche brivido di troppo. Al mio rientro ho sentito il bisogno di un po’ di calore, di affetto, di conforto. Perché quindi non optare per una bella minestra con gli squisiti prodotti che ancora arricchiscono la stagione? Così è stato e ne sono rimasto soddisfatto.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 700 ml di acqua
  • 300 g di legumi misti a piacere, cotti
  • 250 g di patate
  • 150 g complessivi di trito classico per soffritto (sedano, carota e cipolla)
  • 150 g di carote
  • 150 g di cavolo nero
  • 100 g di erbette
  • 100 g di cicoria
  • 10 pomodorini
  • 70 ml di olio EVO
  • 10 g di sale grosso integrale
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • pepe q.b.

Procedimento:

  1. In una pentola di terracotta mettete l’olio e il trito e fate soffriggere a fiamma bassa fino a che la cipolla non abbia preso colore.
  2. Unite a questo punto il cavolo nero, le erbette e la cicoria debitamente mondati e lavati e fate cuocere per qualche minuto fino a farle appassire dolcemente.
  3. Nel frattempo pelate le carote e le patate e tagliate entrambe a tocchetti non troppo piccoli. Trasferite anch’esse nella pentola e fate cuocere per qualche minuto, sempre a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.
  4. Versate l’acqua in un contenitore alto e aggiungetevi metà dei legumi. Col frullatore a immersione frullate il tutto fino a creare una sorta di miscela granulosa e piuttosto lenta.
  5. Versate la miscela nella pentola e subito aggiungete il sale, i pomodorini tagliati a metà, il concentrato di pomodoro e una generosa macinata di pepe.
  6. Fate cuocere a fiamma bassa col coperchio per circa mezz’ora prima di aggiungere i legumi rimasti.
  7. Continuate la cottura per altri 15 minuti. Regolate eventualmente di sale e pepe.
  8. Servite la minestra ben calda con qualche fetta di pane e un giro di olio EVO.

Black kale, beet tops and chicory soup with mixed pulses

Ingredients (4 servings):

  • 700 ml water
  • 300 g mixed pulses to your liking, cooked
  • 250 g potatoes
  • 150 g carrots
  • 150 g (overall) minced celery, carrot and onion
  • 150 g black kale
  • 100 g di beet tops
  • 100 g di chicory
  • 10 cherry tomatoes
  • 70 ml extra-virgin olive oil
  • 10 g whole coarse salt
  • 1 tbsp tomato paste
  • pepper, to taste

Directions:

  1. Take a terracotta pot and put the olive oil and the minced vegetables in it. Sauté over low heat until the onion gets golden-brown.
  2. Now add the black kale, the beet tops and the chicory (duly cleaned and washed) and cook for some minutes until they gently fry.
  3. In the meantime peel the carrots and the potatoes and chop both. Transfer both into the pot and cook for some minutes more over low heat. Keep it all stirred.
  4. Pour the water into a proper tall container and add half of the pulses. Use a hand blender to obtain some sort of grainy and loose mixture.
  5. Transfer the mixture into the pot and add the salt, the halved tomatoes, the tomato paste and a nice amount of freshly ground pepper.
  6. Simmer with the lid on for about 30 minutes before adding the remaining pulses.
  7. Keep cooking for another 15 minutes. Season with salt and pepper if it’s the case.
  8. Serve your soup hot with some bread slices and a twist of extra-virgin olive oil.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Mangia la foglia!

Storie di sapori e sapere Veg

Gastrosofia VeG

Nutrirsi di vita

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: