Tag Archives: succo di limone

Zuppa gelata di melone, mango e menta

~ Scroll down for the English version! ~

Il calendario già volge alla metà di agosto e mi sento addosso delle sensazioni miste, che passano abilmente dal piacevole tepore dei ricordi che mi sto portando dietro di quest’estate al pensiero che l’autunno costringerà il sole a far sempre di più i conti con giornate uggiose e bigie.

Per oppormi a questo stato d’animo ho deciso di prepararmi qualcosa di clamorosamente estivo, fresco e dolce per deliziare il palato e rinfrancare lo spirito: una zuppa gelata a base di melone e mango corroborata da un forte sentore di menta e limone. E mi è bastata assaggiarla per sentirmi già meglio!

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 melone
  • 1 bicchiere di succo di mango
  • 200 ml di acqua
  • succo di 1 limone
  • 3 rametti di menta

Procedimento:

  1. Fate bollire l’acqua e versatela sulle foglie di un rametto di menta. Lasciate in infusione per una decina di minuti prima di rimuovere le foglie e aggiungere il succo fresco del limone. Mescolate e mettete da parte a raffreddare.
  2. Tagliate il melone a metà ed eliminate i semi. Da una metà ricavate delle palline con l’aiuto di uno scavino: vi serviranno per la guarnizione finale. Trasferite il resto della polpa di questa prima metà e tutta la polpa dell’altra metà direttamente in un contenitore dai bordi alti, dove aggiungerete anche il succo di mango. Frullate con l’aiuto di un frullatore a immersione, unitevi l’acqua aromatizzata alla menta e al limone e frullate nuovamente. Coprite il contenitore e trasferitelo in freezer per una trentina di minuti, dopodiché estraetelo, frullate nuovamente e ritrasferitelo in freezer. Eseguite questo procedimento per almeno tre volte.
  3. Al momento di servire la zuppa gelata, tagliate irregolarmente le foglie degli altri due rametti di menta e utilizzatele per guarnire ogni porzione insieme a qualche sfera di melone.

Melon, mango and mint icy soup

Ingredients (4 servings):

  • 1 melon
  • 1 glass mango juice
  • 200 ml water
  • the juice of 1 lemon
  • 3 mint sprigs

Directions:

  1. Bring the water to the boil and pour it onto the leaves of one mint sprig. Let steep for about 10 minutes before removing the leaves and adding the lemon juice. Mix and set aside to cool down.
  2. Halve the melon and remove the seeds. Use a melon baller to obtain some spheres from one half: you’ll use them to garnish the dish. Transfer the rest of the pulp of this half melon and all the pulp of the other half melon into a tall container and add the mango juice. Use a hand blender to mix, then add the mint&lemon-flavoured water and mix again. Cover the container and set into the fridge for about 30 minutes, then remove it, mix again and set it back into the fridge. Repeat this procedure for at least three times.
  3. When the icy soup is ready to be served, coarsely chop the leaves of the other two mint sprigs and use them to garnish each serving together with some melon spheres.

Insalata di spinacini e carote con ravanelli, cipolla rossa di Tropea, mais, piattoni e caviale di alghe

~ Scroll down for the English version! ~

La ricetta che propongo oggi risale in realtà a qualche anno fa. Ricordo che, dopo il lavoro, passai all’Ikea a prendere un paio di cose che mi servivano per casa. Prima di uscire feci un salto nel “negozio svedese” per curiosare un po’ in giro e passando per il banco frigo scorsi un piccolo barattolo contenente tante minuscole sfere nere. A prima vista sembrava caviale, così mi avvicinai per farmi un’idea di quanto potesse costare e farmi una bella risata.

Se al tempo pensavo che la sorpresa dipendesse da questo, mi sbagliavo di grosso: l’etichetta riportava la scritta “caviale di alghe”! Immediatamente aprii lo sportello e ne agguantai uno, diedi un’occhiata agli ingredienti e con mio grande stupore realizzai che era un prodotto vegano. Non attesi un minuto in più: ne acquistai subito uno (poco più di 2 euro per 100 g.) e me lo portai a casa, pensando già in quale ricetta utilizzarlo.

Non passò poi così tanto tempo, perché l’idea di arricchire una semplice insalata con questo tocco colorato, salino e dall’intenso profumo di mare mi balenò nell’arco di poche ore. E il risultato mi piacque a tal punto da farci una foto, senza però mai stilarne la ricetta. Rimedio oggi!

Ingredienti (per 2 persone):

  • 100 g. di spinacini novelli
  • 1 carota media
  • 100 g. di piattoni
  • mezza cipolla rossa di Tropea, piccola
  • 50 g. di mais
  • 2/3 ravanelli
  • 2 cucchiaini rasi di caviale di alghe
  • il succo di mezzo limone
  • 2 cm di zenzero fresco
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • sale q.b.
  • aceto di mele q.b.
  • acqua q.b.

Procedimento:

  1. Affettate la cipolla non troppo sottilmente e mettetela a marinare per almeno mezz’ora in una soluzione di acqua e aceto di mele. Preparate anche la vinaigrette al limone unendo olio, sale, succo di limone e il pezzetto di zenzero fresco pelato e tagliato a metà, che lascerete in infusione per far sì che sprigioni tutto il suo aroma.
  2. Cuocete al vapore i piattoni, quindi tagliateli a tocchetti e metteteli da parte.
  3. Pelate la carota e con un apposito strumento ricavatene delle strisce lunghe e strette simili a spaghetti, quindi mettete anch’esse da parte.
  4. In due ciotoline separate preparate già il mais e i ravanelli tagliati a rondelle sottili, che vi serviranno di lì a breve.
  5. Quando sarà passata la mezz’ora indicata per la cipolla, rimuovetela dalla soluzione e fatela sgocciolare per bene. Approfittatene per rimuovere anche lo zenzero dalla vinaigrette, eventualmente strizzandolo tra due cucchiaini per ricavarne tutto il succo.
  6. Componete ora l’insalata come più vi aggrada con tutti gli ingredienti a disposizione; in ogni caso vi consiglio di partire da una base di spinacini sormontata da un nido di carote. Guarnite il tutto con il caviale di alghe e infine con una spruzzata di vinaigrette. E gustatevi questa fresca delizia!

Baby spinach and carrot salad with radishes, red onion of Tropea, sweet corn, flat beans and seaweed caviar

Ingredients (2 servings):

  • 100 g. baby spinach
  • 1 average carrot
  • 100 g. flat beans
  • half a red onion of Tropea, small
  • 50 g. cooked sweet corn
  • 2/3 radishes
  • 2 level tsp seaweed caviar
  • the juice of half a lemon
  • 2 cm. fresh ginger
  • 3 tbsp extra-virgin olive oil
  • salt, to taste
  • apple cider vinegar, as needed
  • water, as needed

Directions:

  1. Slice the onion into average rounds and marinate for at least half an hour into a 1:1 water and vinegar solution. Prepare the lemon vinaigrette as well: combine olive oil, salt, lemon juice and the peeled and halved fresh ginger piece. The ginger will release all its aroma while staying in there.
  2. Steam the previously cleaned flat beans, then chop them into pieces and put them aside.
  3. Peel the carrot with a proper tool and obtain some long and narrow, spaghetti-alike strips, then put them aside too.
  4. Transfer the sweet corn and the radishes (previously sliced into thin rounds) into two different bowls: you’ll need them in a few minutes.
  5. When the 30 minutes I’ve recommended for the onion are over, remove it from the solution and drain it carefully. Also, remove the ginger from the vinaigrette and squeeze it using two teaspoons, so that you can benefit from all its juice.
  6. Now it’s time to put your salad together with all the ingredients at your disposal and according to your sole liking. In any case, I suggest you start from a baby spinach bed and put a carrot nest on the top. Garnish with some seaweed caviar and sprinkle some vinaigrette on it. And of course… enjoy this fresh delicacy!
Mangia la foglia!

Storie di sapori e sapere Veg

Gastrosofia VeG

Nutrirsi di vita